Psilocybe Larvae – Intervista

Eraskor abbigliamento metal

psilocybe larvae band

Sulla scena underground i Psilocybe Larvae sono stati la rivelazione del 2012 per noi di Eraskor.com. Chi lo avrebbe immaginato che la fredda Russia avesse un’entità capace di riuscire a emanare così tanto calore in ambito estremo! The Labyrinth of Penumbra, quarta fatica discografica, si piazza direttamente tra le 10 migliori uscite di quest’anno….facciamo qualche domanda alla band

1. Benvenuti in Italia Psilocybe Larvae, nonostante TLOP sia il quarto lavoro discografico immagino qui vi conosceranno in pochi, volete fornirci una vostra breve biografia?

Ciao Italia, ciao Ermanno! Grazie del tuo interesse per la nostra band. Sono molto felice di avere l’opportunità di presentare il nostro gruppo ai lettori! Non voglio annoiare i lettori con i cambiamenti della line-up e altre brutte cose che sono successe. In tutti questi anni abbiamo fatto concerti, registrato album, bevuto tanto, ecc.. le solite cose per un musicista.
Preferirei dividere la nostra storia in 2 parti. 1 ° parte: primi anni, quando ho fondato PL nella mia città natale Vyborg (piccolo paese vicino al confine Fine). Era il 1996, abbiamo registrato due album, rilasciati tramite la Black Side Productions, label russa: “Stigmata” nel 2001 e “Agony” nel 2003. Nel 2005 i due album sono stati ristampati e distribuiti da una delle più grandi etichette in Russia, chiamata CD-Maximum.Allo stesso tempo, la situazione all’interno della band stava andando di male in peggio per molte ragioni e siamo stati costretti a trasferirci a San Pietroburgo. Dopo molte difficoltà abbiamo trovato un nuovo bassista e un tastierista, e alla fine la nostra line-up è stato completata. Proprio per questo abbiamo girato una nuova pagina della nostra vita. Nel 2007 abbiamo registrato il nostro terzo album “Non Existence”, rilasciato successivamente dalla label con  sede a Mosca “Mazzar Records”, in diversi paesi: Russia, Bielorussia, Ucraina, ecc… Nel 2009 la band firma per Dark Harvest Records (USA) per una versione internazionale del disco stesso.
Dopo due anni di intenso lavoro siamo tornati con un nuovo album intitolato “The Labyrinth Of Penumbra”. Il nuvo full lenght è stato prodotto dalla Buil2Kill Records il mese scorso. Naturalmente, in questi anni abbiamo collezionato molti concerti, oltre alla nostra Russia abbiamo suonato in Bielorussia, Ucraina, Finlandia, Estonia, Lettonia, Polonia e condiviso il palco con gruppi come Anathema, Sadist, Sinister, Swallow The Sun, Norther, Vesania e altri.

Formazione attuale Psilocybe Larvae:

Vitaly – chitarra, voce
Andrey – chitarra
Alan – batteria
Alex – basso
Dmitry – tastiere

2. Come nasce l’idea di chiamarvi Psilocybe Larvae, qual è il significato esatto del vostro monicker?

Oh xxrda … )))) Beh … Il nome della band è stato preso dalla canzone “Whatever That Hurts” Tiamat, e non posso davvero spiegare perché))) Questa frase aveva conquistato la mia mente, quando ho letto i testi dell’album, era da tempo che ero bloccato sulla scelta del nome da assegnare alla band. Sono consapevole del fatto che si tratta di un nome molto strano, ma credo si adatti molto alla nostra musica J !
Più tardi, ho scoperto il significato di “Larvae” in qualche libro mitologico. Suonava come: “Larve” – spiriti maligni creati da un uomo posseduto, che vivono nella sua mente e si nutrono della sua energia vitale, fobie, dolori. E qui “Psilocybe”. In rumeno mitologia “Larve” viene chiamata “Lemurs” – spiriti di suicidi.. In una sola parola, si tratta di creature di Penumbra! Attenzione a non camminare nel sonno! ))

3. Complimenti per il nuovo album, un capolavoro per il sottoscritto! E’ come se Opeth, Arcturus, My Dying Bride, Katatonia e Enslaved (ultimi), siano stati inglobati in questo vostro lavoro, da prendere ovviamente come complimento. Quali altre influenze si possono riscontrare secondo voi?

Grazie, amico! Sì, queste sono tutte grandi band e apprezzo l’accostamento. C’è sempre qualcosa di interessante che si può trovare in ogni band, che si tratti di arrangiamenti, suoni, idee, ecc.. ascoltando musica è facile che un musicista assorba informazioni, idee, ispirazioni, proprio come un spugna (sì, come SpongeBob 🙂  Naturalmente, la cosa è inconscia. Ma devo dire che non ho mai cercato di copiare qualcuno, cerchiamo di essere noi stessi, più originali possibili. Spero che la gente possano apprezzare il nostro tentativo.

4. Non avendo ascoltato nulla dei vostri precedenti lavori, quali differenze si possono riscontrare tra passato e presente?

Come avrai già notato in precedenza, la nostra storia è divisa in due parti: nei primi anni eravamo a Vyborg, mentre ora a St.Petersburg. “Stigmata” e “Agony” sono gli album del nostro periodo Vyborg. Sono più  doom/style, aggressivi ma con tematiche ossessive e depressive. Alcuni fan considerano “Stigmata” come il miglior album della band. “Non-Existence” è il collegamento tra il passato e presente. E’ un disco Death Metal ma con parti Progressive, parti melodiche di tastiera e riffs di chitarra granitici e potenti. Con il nostro nuovo album “The Labyrinth of Penumbra” abbiamo voluto continuare a percorrere la strada intrapresa con “Non Existence”. Siamo soddisfatti di quello che è venuto fuori, abbiamo fatto grandi passi avanti, rispetto ai precedenti album, anche perchè pur aveno mantenuto il nostro sound, siamo risuciti ad inserire nella nostra musica qualcosa che suona innovativo e originale. Abbiamo lavorato per anni, sia sulla stesura dei brani che sugli arrangiamenti, siamo davvero felici, crediamo che “The Labyrinth of Penumbra” sia un buon disco di dark / doom / death  e progressive metal.

5. La vostra musica ha un forte mood malinconico, quali argomenti trattare nei vostri testi?

E’ un concept album, con testi scritti in stile “Matrix”. Viviamo all’interno di un mondo programmato dalle creature della Penumbra, e noi siamo la linfa vitale per loro, il  biocarburante. Solo nel sonno si può camminare attraverso il loro labirinto e cercare di rompere il programma e liberare la mente e l’anima. Da un punto di vista filosofico è tutta una futilità della nostra esistenza, lotta con i demoni personali e la ricerca di uno scopo nella vita, e la tua vita è come un labirinto. Devi passare attraverso questo per trovare l’illuminazione e, infine, raggiungere la realizzazione. Questa è la via del dolore, il sacrificio,  l’oblio e la reincarnazione.

6. L’artwork sembra esprimere parecchie interpretazioni, la mia è quella di anime che percorrendo un labirinto vengono attratte o meglio richiamate da un entità extraterrestre o creatura degli abissi. Qual è la giusta interpretazione? A chi vi siete affidati per questo compito?

Sì hai ragione. Questo è Khtulhu o Penumbra, come preferisci, lui aspetta la tua anima! Devi trovare la via d’uscita se non vuoi essere nel suo grembo!eh eh ))) La cover è stata realizzata da A-ra, ha lavorato con noi anche per il disco precedente. Lui è una persona molto preparata e solo lui poteva realizzare e rappresentare al meglio le nostre idee di grafica, proprio come le immaginavamo. Purtroppo poi abbiamo avuto qualche piccolo problema con lui e il resto dell’opera è stata realizzata da un altro grande grafico W. Smerdulak. Ha fatto un ottimo lavoro , il connubio tra musica, testi e grafica è perfetto.

7. Quali sono i vostri progetti live? Verrete a suonare dalle nostre parti?

Sì, faremo un tour in Bielorussia a febbraio del prossimo anno. Certo, sarebbe bello suonare anche in Italia, speriamo venga fuori qualcosa. Spero che il nostro album ci permetta di far visita anche nel vostro paese. Ci piace suonare dal vivo e siamo aperti a qualsiasi eventuale offertae, quindi sentitevi liberi di contattarci 😉

8. Come è nato il vostro rapporto con la Buil2Kill Records?

Ho inviato il promokit a diverse etichette e Buil2Kill ha mostrato da subito interesse per la nostra band. Abbiamo parlato con il label manager Federico su tutti i dettagli, l’offerta era pià che buona, così come le condizioni e firmare il contratto è stato il passo successivo! Questo è tutto. Come vedete è facile. ))))

9. Cosa vi augurate con l’uscita di questo nuovo lavoro? Quali sono le vostre aspettative?

Spero davvero che la gente accolga bene il nostro lavoro e che la band possa guadagnare nuovi fan. Sono consapevole del fatto che non siamo rockstar e che non siamo in grado di riempire gli stadi. Ma questo poco importa, suoniamo per passione, non per soldi, amiamo il Metal, e siamo fedeli a alla causa e a noi stessi, è per questo che la band esiste da molti anni. Siamo molto orgogliosi del nostro nuovo album, continueremo a lavorare duro, con la passione di sempre!

10. Grazie per il tempo che ci avete dedicato, lascio a voi le considerazioni finali.

Grazie a te Ermanno, per averci dedicato attenzione. Grazie a Trevor di Nadir Music per averci dato questa possibilità, è stato un grande piacere! Andate a visitare le pagine: http://psilocybe-larvae.com, http://www.facebook.com/psilocybelarvae   e non esitate a contattarci, per qualsiasi altra cosa.
Stay Metal e Arrivederci!

 

For us of Eraskor.com Psilocybe Larvae have been the real underground revelation of this year.
How one could even imagine that the “cold Russia” had a band so able to put such a hot feeling in extreme music? The Labyrinth of Penumbra is their fourth record and it enters in our top ten releases of 2012. Let’s have a talk with the band and make them some questions.

1.Welcome to Italy Psilocybe Larvae, TLOP it’s your fourth studio album, but I imagine You’re not so well know in Italy yet. Would you like to give us a short bio and introduce yourselves ?

Ciao Italia, ciao Ermanno! Thank you for your interest in our band. I’m very glad that I have an opportunity to introduce our band to your readers!
Ok, let’s go! I don’t wanna bore your readers with the line-up’s changes and other shit that happened during our existence. We’ve been playing gigs, rehearsing, recording albums, drinking and etc. So, the same shit as of the other bands :))))
I’d prefer to divide our history into 2 parts. The 1st part: early years, when I founded PL in my home town Vyborg (small place near Finish border). It was in1996. We recorded two albums released via Russian label Black Side Productions in that period: “Stigmata” in 2001 and “Agony” in 2003 accordingly. In 2005 both albums were re-released by one of the biggest labels in Russia called CD-Maximum. At the same time the situation inside the band was going from bad to worse for many reasons and we were forced to relocate to St.Petersburg. After many troubles we got a new bassist and a keyboardist and at last our line-up was completed. So we’ve turned the new page of our life.
In 2007 we recorded our 3d album called “Non-existence”. This year it was released through Moscow label Mazzar Records in Russia, Ukraine and Belarus. In 2009 the band signed to Dark Harvest Records (USA) for an international release of “Non-existence”.
After two years of intensive work we returned with a brand new album called “The Labyrinth Of Penumbra”. As a result it was released via Buil2Kill Records in 2012.
Of course, we don’t forget about live gigs. Besides Russia we played in Belarus, Ukraine, Finland, Estonia, Latvia, Poland and shared the stage with such bands as Anathema, Sadist, Sinister, Swallow The Sun, Norther, Vesania and others.

Nowadays Psilocybe Larvae are:
Vitaly – guitar, voices
Andrey – guitar
Alan – drums
Alex – bass
Dmitry – keyboards

2.From where the idea of choosing a name such “Psilocybe Larvae” originates and what is its exact meaning?

Oh shit… )))) Well… Our band name was taken from Tiamat’s song “Whatever That Hurts” and I can’t really explain why ))) That phrase just conquered my mind when I was checking this album’s lyrics, it was kind of stuck in my head and I saw no other ideas how can we name the band. I’m aware the fact that it’s a very weird band name but it I think it really fits to our music, he-he )))!
Later, I found the meaning of the word “larvae” in some mythological book. It sounded like: “larvae” – evil spirits created by a possessed man, they live in his mind and feed on his life energy, phobias, pain. Hence is “psilocybe”. In Romanian mythology “larvae” called like “lemurs” – spirits of suicides and innocently murdered.
In one word, these are creatures of Penumbra! Beware and don’t walk in your sleep! ))

3.Congratulations for the new album, a true masterpiece in my opinion. It sounds just like if Opeth, Arcturus, My Dying Bride, Katatonia e Enslaved (last albums) had been merged in you work(I intend this as a very nice thing). Which other influences do emerge in your music from your point of view?

Thank you, man! Yes, these are great bands and I love some of their works. There is always something interesting that you can find in every band, be it arrangements or a guitar sound and etc. I have always been listening to a different music and soaked up any useful information like a sponge (yeah, like a sponge Bob )  Of course, it may influences me subconsciously. But I have to say that I have never been trying to copy someone; we are as the band trying to go our own way. It’s true for ourselves and people who listen to Psilocybe Larvae at least. I think people do really appreciate it.

4.I admit, I never listened to your previous works so, which are the main differences between them and the your last album? (or between the past and the present if you prefer)

As I noticed above, our history can be divided in two parts: early years in Vyborg and the present time in St.Peterburg. “Stigmata” and “Agony” are the albums from our Vyborg period. They are more into black/doom style with a lot of aggression and depressive mood. Some fans consider “Stigmata” as the best band’s album.
“Non-existence” is like the bridge between our past and present. It contains also death metal and even progressive parts, more keyboard parts with massive guitar riffs.
In our new album we continue to evolve what we have created in “Non-existence”. “The Labyrinth Of Penumbra” is exactly the type of album that we wanted to create this time around and this is undoubtedly a huge step up from our previous albums, most diverse thing we have done. We’ve gotten away from blackish vibes but we kept our dark atmosphere and heavy sound. It’s an album that we have been working on for years, doing many adjustments and different touches on the songs to perfect them. So, I think we’ve done a good piece of dark/doom/death/progressive metal.

5.Your music has a strong melancholic touch. Which are the topics you like to explore in you lyrics?

It’s a conceptual album and lyrics written in a “Matrix” style. We live inside a program created by the Penumbra creatures and we are a biofuel for them. Only in a sleep you can walk through their labyrinth and try to crack the program and free your mind and soul.
From a philosophical point of view it’s all about futility of our existence, struggle with personal demons and searching of purpose in life; and your life is like a labyrinth. You have to go through this one to find enlightenment and finally reach realization. This is the way of pain, sacrifice, decease, oblivion and reincarnation. So, walk and ye shall reach!

6.The album cover gave me various interpretations. I saw it like the picture of many souls walking down a maze and suddenly drawn by an abyssal or alien creature. What’s the true meaning behind the artwork and who made it?

Yes you’re right. This is Khtulhu or Penumbra, as you like; and he’s waiting for your soul! You have to find the way out if you don’t wanna be in his womb! He-he)))
The cover made by A-ra who worked on our previous record. He is very skilled guy and he could represent the album’s idea as we envisioned it. Unfortunately we have splitted up for some reasons and are no longer working with him. So, the rest of artwork was made by another great designer W. Smerdulak. He has done an excellent work and we’ve got a really cohesive album where the artwork, the music and lyrics are tied in with one another.

7. about your live shows in the future? Are you planning to play in Italy?

Yes we’ve got a Belarusian tour coming up next years’ February. Of course, it would be great to visit Italy as well and play live shows in your lands. I hope that our label will be able to help us book some gigs. We love to play live and are open for any offers, so feel free to contact us and we’ll rock you! 😉

8.How did your collaboration with “Buil2Kill Records” label start?

I sent the promo kit to several labels and Buil2Kill showed an interest in our band straight away. We talked with label manager Federico about all details, he offered us good conditions and, all in all, we said: Deal! That’s all. As you see it’s easy. ))))

9.Which are your expectations about the new album?

I really do hope that people will dig it and we gain a lot of fans. I’m aware the fact that we’re not big stars and aren’t able to draw a big crowd in the stadium. But we do it all not for the benefit but for the love of metal, so we’re true to ourselves as musicians, that’s why we are on a stage for such a long time. We‘re very proud of our new album and will keep doing our work!

10.Thank you very much for the time you gave us, and we leave you the last words.
(Whatever you would like to say)

Thank you for paying attention to our band.  Thanks to Trevor from Nadir Music for making the possibility to talk to you Ermanno, it was a great pleasure!
Visit our webs: http://psilocybe-larvae.com, http://www.facebook.com/psilocybelarvae and feel free to contact us if you have any questions or whatever.
Stay metal! Arrivederci!

 

(A cura di ermanno Martignano)

Fai conoscere il nostro articolo:

    • Scoop.it

    blog metal eraskor

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *